ussaro

IL BLOG SULL'ORLO DEL MONDO

Scrittura, narrativa di genere, cinema, misteri, ucronia e altre amenità.

Previous Entry Share Next Entry
Segnalazione: Sezione PiQuadro (di Giovanni De Matteo)
ussaro
mcnab75


Ta-daaaaaa!
Ecco il vincitore dello scorso (ambitissimo) Premio Urania.
La trama intrigante e l'ambientazione fantascientifica ma italiana me lo hanno fatto comprare a occhi chiusi. Anche perchè, diciamo la verità, 3.90 euro sono davvero un investimento minimo!
Per il momento vi segnalo l'articolo copiato pari pari da www.fantascienza.com, ma prossimamente avrete la mia recensione :)
Un solo appello: se volete sostenere i giovani autori italiani (De Matteo è dell'81) e vi piace la letteratura di genere, fate questo sforzo e comprate il suo libro, altrimenti non lamentiamoci poi che la fantascienza in Italia è morta, etc etc....

In una Napoli irriconoscibile, semi distrutta dalla catastrofica eruzione del Vesuvio, assediata da una fanghiglia senziente, in un tempo che sembra vicino, il 2059 ma che è incommensurabilmente distante da noi sul fronte della tecnologia, la Sezione π² ha il compito di risolvere risolvere i casi di omicidio in un modo peculiare.

Da dieci anni una Singolarità Tecnologica ha modificato completamente la società, l'informatizzazione ormai grazie ai progressi compiuti permette l'integrazione tra la materia e l'informazione. Vincenzo Briganti, investigatore della Squadra Post Mortem della Polizia di Napoli grazie ai nanosomi impiantati nel suo corpo e con l'ausilio della droga Blue-K riesce a scandire la memoria delle vittime, testimoni ed accusatori assolutamente attendibili del loro assassinio. Romanzo noir che risente di influenze cinematografiche e letterarie disparate da Blade Runner a Chandler, per citarne solo un paio, con atmosfere Dickiane e commistioni tra musica, arte figurativa e fisica quantistica, Sezione π² interpreta nella maniera più ampia la corrente connettivista, nuova frontiera tutta europea e italiana della fantascienza.

Giovanni De Matteo, il giovane autore di questo romanzo vincitore del Premio Urania 2006, è nato nel 1981 ed è laureato in ingegneria elettronica. È uno dei padri del connettivismo italiano, il movimento letterario che coniuga cyberpunk e futurismo ed è estensore del Manifesto del Connettivismo insieme a Marco Milani e a Sandro Battisti. De Matteo ha iniziato giovanissimo a scrivere e nel 2005 ha vinto il Premio Robot col racconto Viaggio ai confini della notte, ha pubblicato nel 2006 Revenant — Storie di ritorni e nel 2007 ha curato l'antologia-manifesto Supernova Express insieme a Marco Zolin.

Oltre duecento articoli e una cinquantina di suoi racconti sono presenti in rete e su riviste e, fino a pochi mesi fa è stato uno dei direttori di Next, la rivista di cultura connettivista della quale è anche co-fondatore. Al suo attivo anche sceneggiature di fumetti — a breve uscirà per la Cagliostro ePress una serie che condivide l'ambientazione con Sezione π² — e la cura del sito www.next-station.org ed il blog Uno strano attrattore.


Però!

Glauco

Dai che il prossimo anno ci sta il libro mio. O forse anche no ^^.

Simone

Da quando mi sono ritirato, tifo per te :)

You are viewing mcnab75