Alessandro "McNab" Girola (mcnab75) wrote,
Alessandro "McNab" Girola
mcnab75

Recensione: Tombe d'acciaio (di Davide Cassia)

 

Tombe d'acciaio
di Davide Cassia
224 pagine,
download gratuito

Sinossi 

Francesco ha una vera e propria fobia per le autostrade, ma il suo lavoro lo costringe a viaggiare ogni giorno. Soffre di allucinazioni, rivede gli incidenti accaduti e rivive le emozioni delel persone che hanno perso la vita sulla strada. Che strano legame c'è tra queste visioni e la morte della moglie avvenuta tre anni prima in un incidente stradale? Attraverso le visioni Francesco capisce che la morte della sua amata non è sta un incidente e inizierà ad indagare sul passato scoprendo fatti inquietanti che lo porteranno alla tragica verità.

Commento

Davide Cassia lo conoscevo per sentito dire, ovvero per il tam-tam nato su Internet in merito alla sua pubblicazione del romanzo "Inferno 17" per la XII Edizioni. In realtà io Inferno 17 non l'ho ancora letto, ma i primi capitoli, disponibili in download gratuito sul sito dell'editore, mi hanno incuriosito al punto da voler cercare qualcosa su questo autore, prima di sborsare soldi per il romanzo di un esordiente.
Per fortuna Cassia è uno di quelli che hanno capito come ci si fa conoscere con onestà, sudore della fronte e autopromozione. Mi è bastato infatti trovare il suo sito per scoprire un sacco di romanzi disponibili in download gratuito.
La mia scelta è caduta, a istinto, su "Tombe d'acciaio", l'ebook di cui parlerò in questo post.
In primis, il titolo risulta molto azzeccato, tanto che ha attirato subito la mia attenzione. Anche la sinossi, piuttosto particolare, mi è balzata subito all'occhio, idem la copertina a metà tra il noir e l'onirico.
Scaricato l'ebook, ho prima di tutto badato alla cura dei dettagli grafici. Il tutto è piuttosto minimal, ma con una buona impaginazione, semplice e funzionale, e con una scelta di caratteri che si adatta perfettamente anche alla lettura su supporto iPod Touch (quello che uso io).

Venendo alla sostanza, il romanzo di Cassia è di difficile catalogazione. Potremmo parlare di un thriller a tinte soprannaturali, ma anche piuttosto introspettivo e psicologico. Dunque qualcosa che non sarebbe semplice proporre al mercato editoriale italiano, molto standardizzato.
Il personaggio su cui ruota tutta la vicenda è Francesco, giovane vedovo, che tre anni prima ha perso la moglie a causa di un misterioso e drammatico incidente stradale. Perseguitato da una fobia crescente verso le auto e le autostrade, Francesco vive tra apatia e attacchi di panico, incapace di risollevarsi dalla perdita subita, non trovando conforto nemmeno dagli amici o dallo psichiatra che frequenta.
Saranno alcune inquietanti visioni e l'incontro con una misteriosa donna trovata, letteralmente, per strada, a convincerlo che l'unico modo per ricominciare a vivere è quello di scoprire chi causò il terribile incidente in cui persa la vita Claudia, sua moglie.

La caratterizzazione psicologica di Francesco è il punto più riuscito del romanzo. Cassia riesce a farci simpatizzare per il protagonista, così umano e credibile nei suoi comportamenti che è facile immedesimarsi in lui. Per la cronaca, Francesco non è un eroe, bensì un uomo come tanti a cui capitano cose difficilmente omologabili col termine di "realtà". L'autore gioca molto sul concetto di sanità mentale: le visioni che ha Francesco sono causate dallo shock in seguito alla perdita della moglie, oppure è un evento riconducibile al soprannaturale?
Ovviamente non vi dirò di più, per non rovinarvi la sorpresa.
Ottimi anche alcuni comprimari, su di tutti lo psichiatra a cui Francesco si rivolge. I loro dialoghi sono molto stuzzicanti e ben scritti. La "donna misteriosa" che il protagonista incontrerà a un certo punto del romanzo convince un po' meno, anche perchè alcune sue reazioni e comportamenti sembrano "innaturali".
La trama si sviluppa con ordine per circa 3/4 del libro, mentre sul finale alcune cose sono un po' affrettate e meno convincenti. La scrittura di Cassia è una via di mezzo tra cervello e stomaco, anche se utilizza uno stile molto chiaro e scorrevole, senza fronzoli da "scrittore maledetto" o improbabili trovate sintattiche.
Purtroppo, essendo un ebook autoprodotto, pecca di quel difetto riscontrabile nel 90% delle opere del genere: i refusi. Non sono moltissimi, ma ci sono. Maiuscole, parole digitate male, piccoli errori ortografici: tutte cose che sparirebbero con un editing di medio livello. Un altro difetto che ho riscontrato è quello che chiamerei la "gestione dell'adrenalina". Cassia dà il meglio di sé nelle parti introspettive o descrittive, mentre deve migliorare laddove si alza il tasso d'azione. Problema che, per quel che so io, potrebbe aver risolto già nei romanzi successivi.

In sostanza Tombe d'acciaio è un ebook che mi ha lasciato soddisfatto e di cui serberò un buon ricordo. Il fatto che mi abbia già spinto a scaricare un paio di suoi altri romanzi vuol dire che è un autore che, almeno per me, non è passato inosservato.

- - -

Il sito dell'autore: www.davidecassia.it/
 
 
Tags: e-book, ebook, recensione, recensioni, scrittore esordiente, thriller esoterico, tombe d'acciaio
Subscribe
  • Post a new comment

    Error

    Comments allowed for friends only

    Anonymous comments are disabled in this journal

    default userpic

    Your reply will be screened

  • 3 comments