Alessandro "McNab" Girola (mcnab75) wrote,
Alessandro "McNab" Girola
mcnab75

Dante Shiro e gli Ultramarines



Un film su Warhammer 40.000? Era ora!

Peccato che il trailer sia un fake, realizzato prendendo spezzoni di altri filmati, un po' qui e un po' lì.

Di Warhammer 40.000 mi piace l'ambientazione, che mischia fantascienza, dark fantasy e suggestioni belliche. Non amo i romanzi, che sono fin troppo standardizzati e prevedibili, ma ammetto che sarei in primissima fila nel vedermi un eventuale film, se mai verrà realizzato, e se rispetterà le cupe suggestioni del mondo degli Space Marines.

In realtà pare che la Codex Pictures stia lavorando a un film (d'animazione) intitolato Ultramarines, che avrà come regista il poco conosciuto Martyn Pick. Tra gli sceneggiatori non manca Dan Abnett, uno dei più celebri scrittori dei romanzi basati sul celebre gioco della Games Workshop.
Pur preferendo personalmente - sempre e comunque - i film in carne e ossa, questo Ultramarines potrebbe riservare qualche piacevole sorpresa. Insomma, sono disposto a concedere una certa fiducia al team che sta contribuendo a questo progetto.
Per il momento è possibile seguire gli sviluppi di lavorazione sul sito ufficiale.



Purtroppo le esperienze precedenti in questo settore non mi hanno mai convinto troppo.
Nel recente passato un esperimento non dissimile è stato fatto con Final Fantasy, celebre saga videoludica da cui Hironobu Sakaguchi realizzò un film in CGI. Se l'aspetto tecnico ha riscosso buon successo, lo stesso non si può dire per la trama sgangherata che la produzione ha scelto per il film.
Idem per Dead Space, altro film d'animazione ispirato da un noto videogioco. Pur essendo dieci volte migliore rispetto a Final Fantasy, manca comunque di qualcosa. Quel qualcosa si può identificare col senso di posticcio dei protagonisti, che non riescono proprio a fingersi "veri". Come se i produttori di questo genere di film dessero per scontato che a tutti i potenziali spettatori interessi solo la parte action e bullonara.

Ulteriore passo indietro è da considerarsi Dante's Inferno - An Animated Epic, pessimo film basato sul gioco della Visceral Games. A parte la tamarraggine di aver trasformato il poeta fiorentino in un truzzissimo crociato con la mania per le stragi, il film è un susseguirsi di scontri, torture e scene splatter, con un pathos di poco superiore ai vecchi beat 'em up degli anni '80 e '90, con tanto di percorso a ostacoli e boss finale. Ci manca giusto Kenshiro che prende a cazzotti Lucifero, e poi il quadro sarebbe "perfetto".



In realtà, pur ribadendo di non essere un grande appassionato delle pellicole integralmente realizzate in computer graphic, ne riconosco il potenziale ancora inespresso.  Certo, fin quando si tiene settato il livello intellettuale di questi film sul tipico nerd tredicenne, non è che si possa andare poi troppo lontano. Non pretendo certo opere impegnate, ma almeno un filo di coerenza logica, un degno sviluppo dei personaggi e magari anche una maggiore aderenza alle fonti d'ispirazione, sia a livello di trama che d'atmosfera.

Che Ultramarines sia l'occasione buona per cambiare un pochetto la tendenza?

Tags: cinema, fantascienza, giochi di ruolo, trailer
Subscribe
  • Post a new comment

    Error

    Comments allowed for friends only

    Anonymous comments are disabled in this journal

    default userpic

    Your reply will be screened

  • 6 comments