Alessandro "McNab" Girola (mcnab75) wrote,
Alessandro "McNab" Girola
mcnab75

Vampire Apocalypse – A world torn asunder (di Derek Gunn)




Vampire Apocalypse – A world torn asunder

di Derek Gunn

Kindle Editon (lingua inglese) – 6 euro

Paperback (lingua inglese) – 10.4 euro

 

Sinossi

 

Una breve ma violenta guerra nucleare in medioriente e la perdurante crisi economica hanno lasciato buona parte del mondo a secco del prezioso petrolio. Il risultato è una balcanizzazione degli Stati Uniti e dell'Unione Europea, di cui ha approfittato l'alleanza Sino-Russa, che ha invaso il vecchio continente e si appresta a fare lo stesso con la cara, vecchia America.

Nel mentre gli stati che compongono gli USA si sono trasformati in piccole entità semi-indipendenti. Quelle che dispongono di centrali nucleari se la cavano un po' meglio rispetto ai vicini poveri, sempre più prossimi a un ritorno all'epoca dei calesse e dei treni a vapore.

 

In questo scenario apocalittico c'è però un pericolo ancora più grande che grava sull'umanità: i vampiri. Tali creature, rimaste nell'ombra per secoli, approfittano del momento di smarrimento e di decandeza della civiltà per uscire dalla cripte, imponendo una dittatura spietata su tutti i territori troppo deboli per opporsi al loro potere. L'intelligenzia dei vampiri ha progettato una droga in grado di ridurre gli umani a stupidi manichini, chiusi in quartieri-lager dove vengono allevati come capi di bestiame. Visto che l'unica debolezza di queste creature è la luce diurna, essi creano una milizia di collaborazionisti umani, i Thralls, che si occupano di mantenere l'ordine durante il giorno.

  

Qua e là qualche gruppo di umani è riuscito a sottrarsi alla schiavitù, organizzando un movimento di resistenza. Il primo libro del ciclo in questione (A world torn asunder) concentra l'attenzione sulla banda di partigiani di cui fa parte John Harris, ex studente di ingegneria, il cui obiettivo nella vita è ora quello di uccidere Nerone, il Maestro che ha preso possesso della sua città...

 

Vecchi bastardi zannuti

 

Se qui in Italia il solo Claudio Vergnani si erge a barricata contro l'invasione di vampiri emo, vampiri teenager, vampiri sbrilluccicosi (etc etc), altrove il movimento di resistenza è più diffuso ed eterogeneo. Uscendo dalla metafora, potremmo dire che, pescando nella narrativa anglofona, la figura del vampiro ha ancora una sua dignità come villain DOC.


Derek Gunn ce ne presenta alcuni particolarmente cattivi e per nulla attraenti. I suoi succhiasangue hanno un odore così nauseabondo da causare nausea e vomito. Non hanno alcuna simpatia per noi umani, tanto che ci considerano più o meno come noi consideriamo le mucche o il pollame. Questi vampiri non utilizzano i loro poteri per affascinarci, bensì per sottometterci e terrorizzarci.

 

Per il resto Vampire apocalypse non si presenta come chissà quale romanzo originale o innovativo. Certo, è interessante e particolare vedere come la trama, inizialmente fantapolitica/distopica, vira di colpo verso l'horror catastrofico. Poi il resto della trama scorre veloce e gradevole, tra colpi di scena, combattimenti e interessanti scorci della dittatoriale civiltà vampiresca (che, a confronto, farebbe sembrare Adolf Hitler come un volontario di Emergency).

C'è dunque una netta divisione tra buoni e malvagi. Anche se gli umani non sono certi stinchi di santo, è ovvio fare il tifo per loro, visto che i vampiri sono bestie crudeli e spietate. Quindi, a quanto pare, il ritorno al vecchio archetipo ha un pegno da pagare: l'uso – e a volte anche l'abuso – di personaggi stereotipati, quasi da film hollywoodiano.

Vampire Apocalypse – A world torn asunder è dunque un romanzo che difetta in profondità ma vive di piena godibilità. Visto che non credo sia un difetto scrivere un libro atto a intrattenere, senza infilarci per forza messaggi, elucubrazioni psicologiche o sottointesi politici, lo promuovo con poche riserve. Non sarà memorabile (non lo è) ma è riuscito nell'intento di divertirmi. Cosa che il 99% della robaccia vampiresca tradotta per il mercato italiano non si avvicina nemmeno lontanamente dal fare.

 

Ci sono altri due volumi da leggere, purtroppo solo in inglese, vi saprò dire se anche il resto della saga vale il tempo che le dedicherò.

 

- - -

Il sito ufficiale: http://www.derekgunn.com/

Tags: distopia, ebook, fantahorror, horror, kindle, romanzi, romanzi in lingua originale, ucronia, vampire apocalypse, vampiri
Subscribe

  • Post a new comment

    Error

    Comments allowed for friends only

    Anonymous comments are disabled in this journal

    default userpic

    Your reply will be screened

  • 7 comments