?

Log in

No account? Create an account
ussaro

IL BLOG SULL'ORLO DEL MONDO

Scrittura, narrativa di genere, cinema, misteri, ucronia e altre amenità.

Previous Entry Share Next Entry
Due parole su Falling Skies
ussaro
mcnab75



Stamattina, parlando di Indiana Jones e dei suoi creatori, è saltato fuori il discorso sul lento ma inesorabile decadimento di due big del cinema fantastico: George Lucas e Steven Spielberg.

Mi riallaccio a quest'ultimo nome per commentare le prime due puntante di Falling Skies, prodotte appunto dal buon Spielberg.

Beh... è una boiata.

Non ho voglia di farla troppo lunga, perché Luca ne ha parlato già abbastanza in questo suo post, di cui condivido anche le virgole.

Di mio posso aggiungere qualche considerazione sparsa.

Innanzitutto dicendo che le invasioni aliene hanno rotto più o meno quanto hanno rotto le zombie-apocalypse. Che poi, in teoria, sono due dei miei generi preferiti (e con molto punti d'attinenza, anche se non sembrerebbe!). Ma, appunto perché si tratta di argomenti di cui sono esperto, pretendo sempre il meglio. E Falling Skies non è il meglio, anzi, è un brodino riscaldato che fa sembrare bellissimo il remake di Visitors (almeno là c'è la Baccarin!).

 

 

Nelle prime due puntate di FS non si vede uno – e dico uno – spunto di originalità. Persino i soliti cliché, a cui io non sono necessariamente contrario, sono affrontati con una piattezza totale. Tra sparatorie, noiosi intermezzi del tipo “noi siamo la resistenza e combattiamo per i nostri figli, bla bla bla”, mi sono addormentato un paio di volte. Per essere l'inizio di una nuova serie, dove la regia dovrebbe lanciare esche invitanti, direi che non ci siamo proprio.

Perfino gli attori sono anonimi, sciapi, visti e rivisti in duemila altri film (Terminator, Indipendence Day, La guerra dei Mondi, Dawn of the Dead, World Invasion). Solo che, in tutti i casi citati, gli originali sono migliori di questa scopiazzatura alla camomilla.

Anche gli alieni, che dovrebbero essere l'elemento centrale del serial, sanno di stantio, e comunque hanno (almeno per ora) quell'insensatezza a livello logico/strategico che mi fa venire subito i nervi.

 

So che a qualcuno di voi non è piaciuta la prima stagione di The Walking Dead, saga che ha più di un punto di somiglianza con Falling Skies. Beh, dopo aver visto queste prime due puntate del serial spielberghiano non posso far altro che ribadire la mia assoluta preferenza per i morti viventi di Darabont. Davvero, siamo su un altro pianeta, sia a livello d'intreccio che di recitazione.

E, se appartenete alla fazione che non ama TWD, il mio consiglio è quello di tenervi alla larga da Falling Skies, a meno che non stiate cercando un sonnifero potente e a buon prezzo.



  • 1
Io appartengo alla fazione... :D Figurati che ciofeca deve essere 'sto FS!
Già il dottorino di ER mi dà sui nervi...
E ora vado a leggere Luca.


Io sono uno di bocca buona: datemi zombie e alieni e son contento. Sono meno pretenzioso di te è Luca (lo dico in senso buono). Ma Falling Skies è davvero un monumento alla sciatteria.

Io devo ancora vederla, certo che il fatto che si affrontino (male) i soliti temi triti e ritriti non è che mi entusiasmi poi molto.
Nick.

Ho fatto bene a dare ascolto alla mia vocina interiore che mi diceva grossomodo quello che hai detto tu in questo post...! Almeno mi sono risparmiato tempo prezioso. :)

Ciao,
Gianluca

PS: Sono tra quelli a cui non è piaciuto The walking dead. In realtà ho visto solo le prime due puntate e poi ho mollato. Non so neanche bene il motivo, ma il coinvolgimento era talmente basso che mi ha fatto desistere da continuare. Prima o poi lo riprenderò, magari era solo il periodo non adatto, una seconda occasione non la si nega a nessuno.

Boh, a me TWD è piaciuto molto, ma forse sono troppo fan del genere in questione per essere obiettivo. O forse, essendo un lettore del fumetto fin dai primi tempi, quando non lo conosceva nessuno, c'è anche in ballo qualche forma d'affetto...

Io invece appartengo alla fazione che ha apprezzato TWD, pur venendo da una lettura intensiva del fumetto da cui è tratto. Certo, si poteva fare qualcosa di meglio, ma per essere una delle prime incursioni televisive in questo campo, non c'è da lamentarsi più di tanto. Dead set era un' altra cosa, ma Dead set era una produzione europea.
Falling Skies non ho alcuna intenzione di vederlo neanche per sbaglio. E io continuo sempre, nonostante tutto, a volere bene a Spielberg, senza mai rinnegare l' affetto. Solo che, da quel poco che ho avuto modo di vedere (e leggere in giro) non mi interessa. Non ha spunti affascinanti. E dopo la delusione cocente presa con V, me ne tengo alla larga.

Io voglio bene a Spielgberg per il passato, così come ritengo Romero il miglior regista horror, limitatamente agli anni '70-'80.
Se dovessi però dare dei giudizi aggiornati, sarebbero impietosi. A volte è meglio ritirarsi e lasciare degli ottimi ricordi. Ma mi rendo conto che questa gente ha delle famiglie numerose da sfamare.

Ecco, a me Falling Skies ha fatto cagare. The Walking Dead mi ha deluso lungo la strada, ma è sempre meglio di FS che fa schifo dal principio. Non mi piace il protagonista e nessuno dei comprimari, il cliché sono troppi e sanno di tappo, e più in generale c’è una puzza di anni ‘80 che secondo me Spielberg non area i locali da quel dì. Il buon papà, il bimbo tenerello, i cattivi alieni e la coraggiosa resistenza, la torta di mele e la bandiera.

Ho letto parte del post di CyberLuke ma sono già d’accordo con l’inizio, poi leggerò il resto.

Quando FS è iniziato, mi sono detto: «Va beh, è moscio, però l’idea di partire con la storia a invasione già iniziata magari non si rivela una cagata».
Dopo tot minuti: «Okay, è una cagata».

Insomma, sono passati sette mesi e mezzo e questi sono già a reclutare tredicenni manco fossimo in Angola o che so io, però non hanno la “cattiveria” necessaria per sostenere una scelta narrativa che di per sé sarebbe anche coraggiosa. Un po’ come se si fossero detti: «Ok, ragazzi, qui faremo fantascienza cazzuta. Oh, yeah! Sì, però il network dice di stare morbidi, che il pubblico non va spaventato, quindi abbiamo preso Noah Whyle e gli abbiamo appioppato tre figli, di cui uno piccolo e tenerello, uno testa calda e l’altro rapito dagli alieni cattivi. Steve dice che ‘sta merda vale oro, quindi zitti e mosca! C’è anche il cattivo costretto a unirsi alla resistenza che tramerà nell’ombra tutto il tempo, gli alieni cattivi con gli effetti speciali e un paio di bionde per la tensione sessuale tra i protagonisti, e adesso andate e facciamo la più cazzuta fantascienza di tutti i tempi. Oh, yeah!», o almeno ho avuto quell’impressione lì.

P.S. Ci sarebbe quella cosa dei figli di Whyle che sembrano i suoi fratelli (a parte il nano di otto anni) visto che lui ha ‘sta faccia da bamboccio. Dico, ma quanto alcol c’è voluto per fare il casting? Okay, il figlio testa calda dovrebbe avere quattordici anni… certo, vendimela a meno, che ‘sta balla non m’entra in casa. Così come il resto, un’atmosfera insipida che vorrebbe essere qualcosa di più.

Il solitom dramma familiare a far da sfondo a un più grande dramma mondiale è un escamotage davvero stantio. Eppure agli americani continua a piacere... boh!
Io di mio posso solo dirti che gli intermezzi col figlio più piccolo di Whyle li ho trovati inutili e stucchevoli. Riescono ad abbassare la già scarsa tensione di questo serial, che in effetti fruga nelle cose più banali degli anni '80 e si dimentica quelle più fighe.
E dire che deve pure essere costato un botto :-/

Il sospetto che fosse un pò il nuovo Jericho mi era venuto.
Sapendo che siamo in casa americani con patria-famiglia-dio è con noi-armi,nutrivo poche speranze di trovarmi davanti a un prodotto serio.
Me ne hai dato la certezza.
Aspetterò che sui canali in chiaro passino The Walking Deat.

erni

Con la differenza che a me Jericho, tutto sommato, piaceva!

Penso di averlo detto già decine di volte. Siamo nell'epoca degli effetti speciali, non in quello delle trame accattivanti. Per cui in cosa possiamo davvero sperare? In effetti speciali e basta!

Non è forse vero che la massima produzione cinematografica degl'ultimi anni è basata su dei remake? E dire che solo in Italia si pubblicano 60000 libri l'anno, e chissà quanti nel mondo, possibile che si debba rifare "visitors"? possibile che si debba rifare "i tre moschettieri"... ah, ma questa volta sono in 3D.

E per quanto Battlestar Galactica (che adoro) sia un ottimo serial, è anche lui un remake! E visto il suo successo, perché non fare un prequel noiosetto e privo di verve come Caprica?

E vogliamo parlare di Life on Mars, bella serie della BBC, con un finale che... ehm, lasciamo perdere... che è stato preso e rifatto pari pari, a meno di un finale diverso (ma altrettanto osceno, anche se per lo meno più coerente), dagli americani?

Manca solo che rifacciano Ben Hur. Non vedo l'ora di vedere la corsa delle Bighe in 3D...

E allora di cosa stiamo parlando? Di fuffa.

Tra un decennio, forse meglio due, quando tutti si saranno abituati a effetti speciali tanto speciali da sembrare reali, allora forse si tornerà a proporre film intelligenti. A cercare nuove storie, a fare qualcosa che ancora non si è visto. Fino ad allora, però... :/

Glauco

TWD, a parte la qualità cinematografica del girato, mi è piaciuto gran poco. Troppo "buonista" e poco accattivante. Se proprio devo scegliere una serie sugli zombie, beh, DeadSet forever.
Falling Sky è una "americanata" (brutto concetto ma chiaro...) al 100%. Sono riuscito a resistere fino al quarto episodio e ancora non succede nulla di interessante... ho paura che se in altre 2/3 puntate non svoltano, abbandonerò la serie.

Concordo. Per ora Falling Skies è un aborto pietoso.

Zweilawyer

Anche io anche io...
ho visto le prime due puntate e devo concordare sulla pochezza della serie... aggiungendo (o ripetendo) in ordine sparso:
*il fatto che già la seconda puntata è una puntata da "meniamo il can per l'aia" che nulla porta alla trama principale... alla faccia della decostruzione della storia... credono di fare tre stagioni con la sola migrazione verso un'altra città?
*un tasso di "americanità" che non vedevo da Alba Rossa (anche in Jericho era minore e aveva un senso - però V2 e TWD devo ancora vederli) e che soprattutto non ha senso nella storia
*gli alieni che colpiscono, o si astengono di colpire, a comando/beneficio della trama
*mancano ancora i seguenti personaggi:
l'alieno pentito
il professore genio e il suo laboratorio segreto che esploderà alla fine dell'episodio
l'inseguimento in macchina

Otrebla Bla Bla

Ciao
ho visto giusto ieri sera le prime due puntate di falling skies, rigorosamente in lingua originale e persino mia moglie che riesce a vedere un lato positivo in ogni minchiata che vediamo è rimasta senza parole (e pensare che é una fan de "i Goonies") e alla fine mi ha accusato di averla contagiata con il mio disamore per spielberg e i suoi bambini del cazzo...
FS é una cagata. Non ripeteró quanto giá detto in questo blog o da ciberluke. Meglio the walking dead ma comunque manco quella ammazza. Il finale della serie l'ho trovato una porcheria monumentale, ma devo dire che a me gli zombies mi stanno francamente sul cazzo. Guardate Breaking Bad e rifatevi la bocca...

Akhenaton

  • 1