?

Log in

No account? Create an account
ussaro

IL BLOG SULL'ORLO DEL MONDO

Scrittura, narrativa di genere, cinema, misteri, ucronia e altre amenità.

Previous Entry Share Flag Next Entry
Prime impressioni sul Kindle
ussaro
mcnab75



Come già vi ho anticipato, negli Stati Uniti ho acquistato un Kindle 3G a prezzo ultrascontato. Premetto che la scelta è stata dettata soprattutto dal vantaggioso cambio dollaro/euro, visto che in Italia dubito che avrei acquistato un qualunque eReader, accontentandomi del duttile (seppur non tascabile) iPad, in grado tra l'altro di leggere qualunque formato possibile e immaginabile.

Iniziamo subito a dire che la funzione 3G, testata a NY per qualche giorno, è ottima e funzionale, in quanto permette di connettersi al sito Amazon anche senza wireless e senza costi aggiuntivi di collegamento. Peccato solo che fuori dagli USA sia completamente inutile. Questa è stata una mia leggerezza di valutazione, ma c'è anche da dire che, in ogni caso, ho pagato il reader col 3G meno di quanto avrei pagato un Kindle senza 3G acquistandolo dall'Italia.

 

 

Il reader si presenta essenziale, leggerissimo e senza fronzoli di sorta. Direi quasi che è brutto, se non fosse che nella sua semplicità monocromatica si nasconde il fascino delle cose pratiche e funzionali. Col Kindle si può navigare sul sito della Amazon, scaricare e comprare ebook e leggerli. Punto e basta. Niente distrazioni, niente applicazioni extra.

La lettura a schermo eInk è effettivamente molto diversa da quella dei tablet retroilluminati: stanca meno la vista e, soprattutto, ha una durata di batteria infinitamente superiore. I siti più attendibili parlano di 15 giorni di lettura se si spegne l'antenna wi-fi. Il che vuol dire farsi tranquillamente una lunga vacanza senza bisogno di ricaricare il reader.

La memoria interna consente di stipare all'incirca 1500 libri, il che è sorprendente, se riuscite a realizzare la cosa in termini “visivi”. C'è il limite del formato: Kindle legge i file .mobi, che di certo non sono i più diffusi da noi in Europa. Viceversa tutti gli ebook di Amazon.com sono in tale formato. Ciò vuol dire che, se si conosce un po' d'inglese, si ha immediato accesso a una vera e propria miniera di materiale, altro che lo sfinterico mercato italiano.

Concludo con dire che il Kindle sta comodamente nella tasca di un giubbino ed ha un peso irrisorio, il che lo rende decisamente pratico per leggere ovunque, comprese certe situazioni scomode, come per esempio in piedi su un treno o sul bus.



  • 1
Sono stata una orgogliona lettrice attraverso un kindle, la versione precedente a quello da te acquistato, e mi sento di condividere la tua analisi dei lati positivi dello strumento, ma aggiungo qualcosa che deriva dall'esperienza vissuta.
Meglio acquistare una cover rigida se decidi di portarlo in giro come un libro, è molto sensibile agli urti! Se per pura sfortuna dovesse scivolare giù dal divano dove sei seduto e colpire delicatamente di spigolo il pavimento spera che sia uno degli spigoli della tastiera, perchè in caso contrario rischi che nel display si bruci una riga di pixel, rendendoti di fatto difficile leggere quanto scritto in quella riga di testo. Con il passare del tempo e senza altri sfortunati incidenti, la parte di schermo non più leggibile si allarga lentamente, una sottile riga alla volta, e dulcis in fundo: ecco, il display diventa tutto nero e addio ebook reader. C'è voluto un anno per arrivare alla morte definitiva del mio lettore, nel frattempo l'ho usato e ne ho abusato con somma soddisfazione, ma volevo solo ricordare che ha uno schermo davvero sensibile e che le riparazioni temo siano fuori discussione per i costi.
Confermo la durata quasi infinita della batteria e aggiungo una nota sulla bruttezza degli screensaver: se lo lasci inutilizzato per circa 5 minuti dal testo si passa ad una immagine statica che non capisco cosa dovrebbe salvare, ma vabbè.
Rispetto al formato .mobi presenta una migliore impaginazione per il reader rispetto ai formati come il pdf o simili, che affatica meno lo sguardo del lettore avendo caratteri più grandi e potendo essere modificato dal lettore stesso (per orientamento del testo, grandezza dei caratteri) e consentendo anche al lettore di fornirti una versione audio del testo (provalo e fatti due risate!), e sono presenti in versione free alcuni convertitori che consentono di aggiornare la tua biblioteca informatica per la lettura con il kindle.
Ciao,
Eliana

In effetti questa idea di fragilità traspare dal corpo-macchina del Kindle, davvero troppo leggero per essere anche robusto.
Ho già provveduto a ordinare una custodia "a portafoglio" per poterlo trasportare senza rischi, visto che intendo usarlo più in giro che a casa.
Spero che mi duri almeno un paio di anni prima di doverlo cambiare, in modo da ammortizzare il prezzo (seppur non esoso).
Grazie mille della preziosa "recensione" :)

Parlavo proprio l'altro giorno con alcuni amici all'Iguana Sumemr Special di reader e affini.
Io posseggo un reader cinese pagato una sciocchezza e che legge anche le tavolette d'argilla in Lineare B, ma quello della fragilità resta un problema serio.
Forse più percepito che reale - appartengo alla generazione che le "meraviglie tecnologiche" le trattava coi guanti perché inerentemente percepite come fragili.

Frattanto, ho avviato un salvadanaio per acquistare - a fine anno, presumo - un iPad o strumento equipollente (tablet samsung? WeTab? Mah!)
La mia principale necessità è infatti qualcosa con uno schermo grande e a colori per poter leggere riviste, fumetti e manuali di giochi di ruolo (che su reader sono quantomai frustranti).
Quando verrà il momento, ti consulterò come persona informata dei fatti e mio personale guru del'iPad.

Quando vorrai, sai come e dove trovarmi.
Anticipo i tempi spezzando un'arancia (che è più facile!) per l'iPad. Non mi ha mai dato UN solo problema, è davvero multifunzione e versatile. Ci leggo di tutto e di più - coi fumetti è davvero un'esperienza esaltante - ed ha un'ottima resa anche per i video e per la musica. Senza contare la molteplicità della applicazioni Apple.
Per NY mi sono scaricato all'esoso prezzo di 1.59 euro una guida interattiva della città, con tanto di mappa dei mezzi pubblici e localizzatore dei locali a secondo del punto in cui mi trovavo. Questo per fare un esempio tra i tanti, eh.

Vorrà dire che con i guadagni del LSC ci doteremo di tecnologie sempre più avanzate ;-)

aenigmistae

(Anonymous)
Mi sembra di capire che esistano convertitori da .pdf in .mobi, quindi il limite del formato è relativo. A essere sincero, ignoravo l'esistenza del kindle. Gran bella cosa. Una domanda: a quanto "ammontano" le dimensioni?

Una conversione da PDF, che sia in MOBI o ePub, ha sempre dei problemi, per esempio tendenzialmente il file in uscita non rispecchia i paragrafi dell'originale. Meglio ePub > MOBI, in caso.

Qui (http://www.amazon.com/Kindle-Wireless-Reader-Wifi-Graphite/dp/B002Y27P3M) le dimensioni del Kindle.
Mauro.

Le dimensioni sono leggermente inferiori a quelle di una custodia di un DVD, salvo lo spessore, che nel caso del Kindle è assai inferiore. Ci sta nella tasca di un giaccone invernale...

La fragilità è un problema reale: lo schermo del mio Cybook si è rotto e ancora devo capire perché, visto che non aveva preso colpi.
Soprattutto se lo tieni in tasca, ti consiglio una custodia rigida, sia per proteggere lo schermo, sia per proteggerlo da flessioni.
Mauro.

Custodia ordinata, dopo aver letto i vostri commenti. Bella robusta, in cuoio, con uno spessore protettivo.

Io penso che il punto di forza degli eReader, prima ancora del poter stipare un numero X di libri che sfonda tranquillamente il migliaio di unità (il mio Prs 600, con una scheda da 4 giga, ne può contenere almeno 2500) e prima ancora di farti leggere "a scrocco", è proprio quello della praticità.

Fa leggere decisamente di più, te lo puoi portare ovunque, e anche quando hai 5 minuti liberi lo tiri fuori e ti leggi la paginetta.
Mica male avere una biblioteca tascabile dietro a un prezzo decisamente "irrisorio".

Infatti, infatti. Prendi me, che devo fare a botte ogni giorno per ficcare tutto ciò che mi serve nella 24ore del lavoro. Col Kindle risparmo spazio e peso, e nemmeno di poco!

Aggiungo anche che in casa non ho più spazio per i libri cartacei, quindi l'idea di stiparli tutti in un cosino grosso come una custodia da DVD è un vantaggio mica da poco!

Posso chiedere un'informazione?
Sto utilizzando al momento il Bookeen di un'amica e mi trovo veramente bene: legge tantissimi formati, ingrandisce il testo, orienta automaticamente in orizzontale ed in verticale...
non so nulla della connettività perchè non l'ho testata e non so neanche se ci sia.
Mi manca la materialità della carta ma quello è un discorso filosofico.
Leggevo da qualche parte che con il Kindle però non si comprano veramente gli ebook, ma solo la possibilità di leggerli. Cioè tu non sei proprietario del tuo file: lo puoi leggere solo dal tuo Kindle e non passarlo sul pc e viceversa..
Mi spiego, supponiamo che io voglia comprare un testo dell'O'Reilly : se lo compro dalla casa madre (ad esempio) lo scarico, lo metto sul pc e lo leggo sul pc, sul Bookeen, (sull'IPad? devo provare..). Per il Kindle? Posso inserirlo anche nel Kindle? Se lo compro dal Kindle posso passarlo al pc?
Grazie mille!

Premetto che rispondo basandomi su Kindle per PC, non avendo il dispositivo, ma comprando da Amazon e ricevendo i libri su quel programma si ha una copia del file su computer.
Mauro.

Mah, non so darti una risposta definitva. Ti posso solo dire che io prima leggevo gli ebook acquistati su Amazon grazie a un'applicazione dell'iPad. Ora li ho trasferiti tutti sul Kindle con pochi e semplici passaggi dal sito stesso di Amazon. Suppongo quindi di "possedere" i suddetti ebook, visto che posso leggerli su due device diversi, di cui uno (l'iPad) non è brandizzato Amazon.

Ciao. Scusa se faccio il saccente a casa tua... ;)

@ewyn: quello che dici riguarda una nuova tecnologia (cloud-computing) che anche amazon renderà disponibile per kindle. Però si deve essere connessi h24 ad internet. Il ché in itagglia non è proprio così semplice viste le nostre fatiscenti infrastrutture... quindi da noi sta roba (il cloud) non farà mai breccia a livello consumer!
In sostanza se riesci a leggere il libro senza essere connesso a Internet, significa che il libro ce l'hai dentro al lettore e non nella "nuvola".

Alex, anche io sto cercando un reader da parecchio tempo e sono indirizzato verso Sony che a settembre (o ottobre?) dovrebbe uscire con i nuovi modelli dal costo molto più accessibile del meraviglioso PRS-650. Vedremo!

Se questa è saccenza va benissimo, non ti preoccupare ^^

Grazie mille!
E ne approfitto anche per ringraziare tutti gli altri.
Poichè mi dici che sta uscendo un nuovo Sony e che mi ero innamorata del PRS-650 credo che sfrutterò ignobilmente la mia amica aspettando il nuovo prodotto!

CALIBRE

(Anonymous)
http://calibre-ebook.com/ Et voilà: mai più problemi di formato. Questo programma free trasforma qualunque tipo di formato in un altro. Es. pdf/ePub> Mobi. (Ci sono guide apposite in giro per il web che insegnano come usarlo al meglio, e già di suo è intuitivo).

Spesso è difficile trovare i libri più rari quindi, oltre ad Amazon che adoro (ho anche io il Kindle^), connisglio la libreria online http://library.nu/ che è, senza mezzi termini, una risorsa eccezionale, soprattutto per quanto riguarda i manuali di scrittura e i saggi. ;) Buona lettura a tutti!

Cosimo

Ciao,

ho il Kindle3 (versione 3G) da quando è uscito e...non ho mai avuto problemi con il 3G, nè in Germania (dove abito) nè in Italia (dove ogni tanto ancora vengo), funziona perfettamente. Mi sorprende che tu abbia avuto problemi.

Uhm... magari dipende anche dal tipo di connessione o dal provider.
Per esempio, io che uso Alice non posso connettere il mio Kindle wifi (ver 3.0.3) a internet: il modem (Alice W-Gate) non me lo permette, né ho la possibilità di cambiarne i settaggi...
Sono dovuta andare a casa di un amico per registrare il prodotto, dopo di che non l'ho più connesso.
A me comunque non interessava - né interessa - granché la possibilità di collegarmi al web, mi basta caricare gli eBook con la usb e me lo godo alla grande. Quindi ho preferito lasciare le cose come stanno, visto che ho pessimi ricordi dei tentativi di risoluzione problemi connessione dei tecnici telecom...

  • 1