Tags: la nave dei folli

ussaro

Un obolo per salire sulla Nave dei Folli



Dopo il release di Zombie Toast, poco più che un divertissement per i miei lettori più duri e puri, dedicherò questi giorni alla conclusione del primo editing de La nave dei folli, seguito della novel Il treno di Moebius. Dovrebbe uscire per Natale o poco dopo, dipende dai vari processi di postproduzione che innescherò da qui a breve.
Inizialmente pensavo a La nave come al mio terzo ebook non gratuito. Una novel di media lunghezza (120 pagine circa) al consueto prezzo di 0.99 euro. Agli occhi delle persone di buon senso pare una proposta onesta. Poi però ci sono dei fattori che mi hanno fatto cambiare idea.
Nonostante la diffusione sempre più capillare degli ereader e l'aumento spropositato dei download riguardanti gli ebook gratuiti (o piratati), il pubblico italiano fa ancora una fatica boia a scucire un euro per comperare un prodotto digitale. Problema non solo mio, a quanto pare, bensì di un po' tutto il settore. I motivi della difficoltà a ingranare sono, a mio parere, molteplici.
Collapse )
ussaro

Cronaca di fine lavoro



Non amo particolarmente quei post in cui gli scribacchini se la suonano e se la cantano. Mi sembrano articoli settaristi, che escludono dal discorso tutti coloro che - Dio li abbia in gloria - non hanno la minima intenzione di scrivere racconti o romanzi.
Tuttavia finire la prima stesura di un lavoro di media lunghezza è pur sempre un evento piuttosto importante per un creativo (madò, com'è difficile trovare le giuste parole cercando di non apparire snob!). Ieri ho chiuso la versione beta de La nave dei folli, sequel della novel Il treno di Moebius. Per sapere di che si tratta vi consiglio di visitare questo link, dove troverete anche il bando per la realizzazione della copertina dell'ebook.
Il risultato è un solido file di 120 pagine in formato A5, che ora dovrà passare le forche caudine di un doppio editing - mio ed esterno.
Mettere la parola "fine" su un lavoro di medio-ampio respiro è pur sempre una soddisfazione. Non ho nessun rituale particolare per celebrare la cosa, se non un visibile allentarsi della "tensione", festeggiato con un bel giro di cazzeggio in Rete, cosa che in fase di scrittura mi auto-impongo di limitare a fasi alterne, altrimenti va a finire che non concludo nulla.
Poi ci sono state le prime valutazioni a caldo. Nello specifico de La nave dei folli sono più o meno queste:
Collapse )
ussaro

Aggiornamenti e lavori in corso



Mini post notturno per darvi qualche novità riguardante i miei lavori in corso. Chi non è interessato può tranquillamente tornare domani, dopo pranzo, e troverà una recensione libresca nuova di zecca :) Gli altri, invece, seguitino a leggere.

L'ho anticipato in risposta alla recensione di Sommobuta e sulla pagina Facebook del Lemuria Social Club, ora ne do notizia anche qui: a breve toglierò dal catalogo Nazi Mages must Die!, il mio secondo agile saggio, per un'ulteriore, incisiva revisione alla caccia di brutti refusi.
Refusi che mi sono stati segnalati da alcuni lettori e che, lo ammetto, danno fastidio anche a me. Avevo affidato il volumetto a un editor extra-blog (nel senso: nessuno che sia noto a voi, cari lettori che mi seguite con costanza). Evidentemente il lavoro svolto è stato molto inferiore alle mie aspettative.
NMMD verrà dunque messo offline già da settimana prossima. Appena ricalibrato lo pubblicherò di nuovo, questa volta in download gratuito, così chi l'ha già acquistato potrà sostituire la copia con refusi con quella versione 2.0.

Collapse )
ussaro

Una copertina per "La nave dei folli" (concorsino grafico)



È già capitato nel recente passato e ora sono pronto a fare il bis.
Di cosa parliamo? Di un concorsino grafico, si capisce.
La prima volta è toccato a Ucronie Impure. Forse non tutti lo ricordano ma non è solo l'antologia a essere nata tramite concorso, bensì anche la sua copertina. Foste in tanti a rispondere a questo appello. Un vero e proprio successo.
Spero che anche questa volta la risposta di voi, amici grafici e artisti vari, sia la medesima.

Ho bisogno di una copertina per il seguito de Il treno di Moebius. Si tratta del mio ultimo ebook, una storia fanta-horror con diversi riferimenti ai mondi visionari immaginati dal pittore Hieronymus Bosch.
Il seguito s'intitolerà La nave dei folli (il titolo provvisorio, che pochi conoscono, era Punto Delta. Per fortuna ho cambiato idea piuttosto in fretta).
Semplice immaginare che riprenderò buona parte delle suggestioni e delle fonti d'ispirazioni del primo volume. A livello di testo, revisione e impaginazione sono ben messo. Per la copertina potrei chiedere, come sempre, al magister Luca. Tuttavia anche la sfacciataggine ha un limite, quindi ho pensato di aprire il blog a un concorso a tema.

Collapse )